Tenkara: la guida definitiva

Cos'è il tenkara?

Questa semplice domanda può avere la risposta molto semplice di "pesca a mosca giapponese tradizionale". E 'stato sviluppato per catturare trote e salmerini nei torrenti di montagna in modo che gli abitanti del villaggio con pochi soldi o senza soldi potrebbero sopravvivere. In origine, non era uno sport banale. Era una questione di vita o di morte.

Ora è cambiato in un modo in cui puoi trovare sia il relax che l'eccitazione - ma come vedrai quando scorrerai questa pagina; c'è molto di più di ciò che si vede ... Una frase coniata da Daniel Galhardo della società Tenkara USA suggerisce che è solo "rod, line & fly" - che allude alla mancanza di bobina e al minimalismo ridotto della marcia. È incredibilmente elegante se fatto bene.

Sebbene sorprendente per molti - il vero "loop" di lancio delle moschee è al centro di quell'eleganza, delicatezza e divertimento in tenkara.

.

Ma qualsiasi risposta breve ignora una montagna di dettagli affascinanti relativi alla cultura, alle tecniche e alla storia del tenkara. Il sovraccarico di informazioni può essere molto confuso ed è difficile ottenere informazioni comprovate e testate. Invece è MOLTO più facile trovare cattive informazioni e scarsi consigli su tenkara su internet ... e molte persone pensano addirittura che sia semplicemente "dapping" o penzolare una mosca verticalmente da una barra tesa ...

Quello - e una tonnellata di altri miti e malintesi - può rimandare le persone che si divertirebbero con tenkara se solo avessero una corretta introduzione allo sport. Quello di cui hai veramente bisogno è una spiegazione accurata, chiara e dettagliata di cosa sia veramente tenkara ... e questa pagina è il primo passo.

Ecco cosa ti mostrerò su questa pagina in modo da ottenere una presentazione adeguata:

In effetti, iniziamo con la parola stessa. Sebbene ci siano molte storie, spesso mancano i fatti. Inoltre, poiché gran parte della cultura storica di tenkara appartiene a popoli che non hanno scritto le cose, c'è un limite naturale a quanto si può guardare indietro. MA, questo è molto, molto diverso dal dire "non sappiamo nulla". La cosa bella è che, quello che sappiamo, aiuta davvero anche a raccontare la storia di tenkara.

Tenkara (テ ン カ ラ o て ん か ら in pubblicazioni precedenti)

historic tenkara magazine article

La parola non ha un "kanji" (pittogramma cinese) in giapponese. È semplicemente spiegato nel modo in cui suona. In effetti, le pubblicazioni più vecchie - in particolare le riviste - usavano gli "alfabeti" giapponesi katakana o hiragana per comporre i suoni. È interessante notare che il katakana è il set di caratteri standard usato per Tenkara o "テ ン カ ラ" ora perché questo è il sistema più spesso usato per le cose nel mondo naturale come piante, animali e minerali o - in alternativa - nuove "parole di prestito" da altri dialetti e lingue

Hiragana (ad es. て ん か ら) può anche essere usato per sillabare ogni suono in lingua giapponese e uno dei suoi usi è per compitare parole giapponesi dove non ci sono kanji adatti o dove lo scrittore non conosce il kanji!

Poiché entrambi gli alfabeti sono stati usati per scrivere "tenkara" nel passato, suggeriscono che sia stato prontamente accettato come parola giapponese. La cosa sconcertante è che, senza un pittogramma, il significato delle sillabe dipende dal fatto che tu sappia o indovini quel significato! Il giapponese ha solo un numero relativamente piccolo di suoni, quindi quei pochi suoni vengono spesso riutilizzati e ri-combinati in modi diversi. Il suono "kara" può significare "vuoto", "dopo", "da", "perché" e probabilmente altre cose di cui non ho mai sentito parlare.

Perché un suono può fare riferimento o essere parte di molti diversi kanji - e ancora peggio, un kanji può avere molti suoni diversi - la traduzione è difficile. In altre parole, NON è sicuro affermare che una particolare traduzione letterale dei suoni "dieci" (cieli) e "kara" (da) per dare "dai cieli" o "dal cielo" è valida.

Allo stesso modo, anche l'idea che la pesca in stile "tenbin karabari" possa essere abbreviata per rendere "tenkara" sembra essere una buona teoria. Sfortunatamente non ci sono prove dirette a sostegno di questa idea. Karabari significa "gancio vuoto" e il rig ha usato un gancio acuto con un peso su cui assomigliava al palo / bilancia porta giapponese chiamato "tenbin" - ma quel metodo non ha nulla per collegarlo a tenkara (invece era un modo di aggirare il fallo salmone).

La storia di Tenkara

C'è, tuttavia, almeno un resoconto molto più completo di come la parola "tenkara" fosse usata per riferirsi direttamente allo stile di pesca che ora riconosciamo ... e abbiamo avuto la fortuna di parlare con due persone che hanno avuto diretto esperienza di diverse parti di quella storia (Yamada-san e Sebata-san). È qui che la storia della parola si unisce alla storia.

La connessione Matagi

Shigeo Yamada bear and fellow Matagi

Miwa Satoshi è stato così gentile da scrivere l'account che aveva studiato e anche parlato nei forum di tenkara-fisher (dato qui per intero). In esso descrive come i taglialegna nella regione del tōhoku in giappone usavano le parole tegara, tenkara, tengura, tenkarako o tenkako per descrivere gli insetti volanti. Gli stessi clan di abbattimento degli alberi / lavorazione del legno (conosciuti come kijiya o kijishi) farebbero quindi riferimento alla "pesca a mosca" come "tenkara-tsuri".

Secondo Wikipedia, si dice che i Kijiya provengano da un singolo villaggio, Higashi-Ogura, nel distretto di Kanzaki, nella prefettura di Shiga. Come gruppi di minoranza migranti si spostarono in gruppi di poche famiglie, raccogliendo legname nelle montagne (avevano bisogno di un permesso speciale dall'Imperatore per farlo - dal momento che tutti gli alberi e gli animali appartenevano a lui!). Sebbene le loro origini fossero nella zona centrale e meridionale densamente popolata del giappone, all'inizio del XX secolo si erano ridotte a un piccolo numero di gruppi sparsi nella regione del tōhoku, nel nord del giappone.

Ora, i Kijishi non erano gli unici clan di montagna specializzati in montagna sul blocco. Condividevano le montagne con la caccia agli orsi "Matagi" (che ha portato la loro cultura giù dall'estremo nord del Giappone a Hokkaido - e le distinte popolazioni native degli "Ainu"). Anche in questo mix hai gli "Shokuryoshi", pescatori professionisti che hanno utilizzato metodi tradizionali di pesca a mosca giapponese.

Quando puoi vedere la geografia del giappone, questo diventa davvero interessante ...

 

Map of Japan Tohoku and Chubu

In Giappone uno "Shoku-nin" è una persona che ha completa padronanza della propria professione. Mentre "ryoshi" si riferiva generalmente ai pescatori professionisti del mare; i professionisti della pesca a mosca dei torrenti di montagna avrebbero aggiunto "shoku" come modo per segnalare la loro inusuale abilità e lo stile di vita di sopravvivenza della montagna. Shokuryoshi, quindi, erano i pescatori di tenkara originali.

Lo skillset di Shokuryoshi è probabilmente originario del Matagi. Infatti, la caccia all'orso Matagi catturava spesso l'iwana (salmerino macchiato di bianco) e li spostava in corsi d'acqua dove "le cascate di pesce" o "uodome" avevano impedito ai pesci di colonizzarsi naturalmente. In questo modo, hanno avuto un rifornimento permanente di proteine ​​se una caccia è andata male e sono state tagliate senza altri rifornimenti. È una polizza assicurativa; e mostra come le competenze di pesca e sopravvivenza possano essere trasferite tra i clan specializzati dei professionisti della montagna.

Ora ecco il puzzle, la cultura e il linguaggio Matagi provengono dagli indigeni Ainu ... e per quanto posso dire, non ci sono parole per gli insetti volanti nella lingua Ainu che suonano come "tenkara". Ma come vedrete in seguito, ad un certo punto lungo la strada, il Matagi ha sicuramente capito il termine quando si parla di pesca a mosca ...

Map of Japan - prefectures and spread of Matagi

Questa mappa mostra la diffusione nord-sud del Matagi attraverso il giappone - originaria di Hokkaido, attraverso Aomori, Akita, Iwate, Yamagata, Niigata e Nagano. Tutti tranne gli ultimi due si trovano nella regione del Tōhoku (sapete - quella regione dove la gente ha sentito Kijishi chiamare "tenkara-tsuri" ...).

È al confine tra Niigata e Nagano che la famiglia Yamada ha vissuto per generazioni (di seguito è riportato il filmato di Shigeo Yamada negli anni '70 che pesca per rifornire l'insediamento montano di Akiyamago):

Situato direttamente tra queste ultime due prefetture (Niigata e Nagano), si trova il monte Naeba. Sulle sue pendici troverete la collezione di circa una dozzina di frazioni collettivamente conosciute come "Akiyamago" (sede di un famoso modello di mosca).

Kazuyuki Yamada

È stato lì nel 2017 che abbiamo incontrato Kazuyuki Yamada, 67 anni (Yamada-san) ... uno Shokuryoshi di terza generazione e rinomato cacciatore di orsi nella tradizione di Matagi. Il nonno di Yamada-san ricorda di aver sentito i Matagi e Shokuryoshi che ha chiamato direttamente il suo metodo di pesca a mosca con il nome "tenkara" ...

#micdrop

Secondo la migliore ipotesi di Yamada-san, il Matagi originale che migrò giù da Akita insegnò direttamente il metodo di tenkara alla popolazione locale di Akiyamago - probabilmente fino a tre o quattrocento anni fa (a giudicare da ciò che sapeva dalla sua storia familiare). Questo probabilmente era in cambio del fatto che i cacciatori nomadi offrissero alloggio alle popolazioni locali di Akiyamago (e altri insediamenti simili che avrebbero fatto le loro case temporanee).

Ora sto cercando di capire esattamente fino a che punto (e dove) sono emerse le prove che quelle parole per gli insetti volanti e l'applicazione di quella a "pesca a mosca" hanno avuto origine. Ma questa è solo un'estensione della storia di base ed è del tutto possibile che non si conoscano informazioni più concrete.

D'altra parte, non è assolutamente vero dire "nessuno sa da dove viene la parola" - ci sono persone vivi oggi che possono rintracciare collegamenti diretti con la gente che ha adottato la parola dialettale Tōhoku per mosche e pesca a mosca ... devono anche essere altri filoni per la storia e anche origini indipendenti per aggiungere ancora più colore.

Puoi vedere le fantastiche storie di Yamada-san nella seconda stagione di "Tenkara in Focus" - così come le sue fenomenali linee di fusione a crine di cavallo fatte a mano e il "senza morsa" kebari (mosca).

Ma il fatto che tu o io abbiamo persino sentito la parola "tenkara" è anche molto per il signor Yuzo Sebata ... Come può essere?

The Sebata-san revelation

All'inizio della transizione di tenkara da una professione di sopravvivenza altamente specializzata in "bushcraft" a uno sport, un grande volume della scrittura che alimentava quello sport fu pubblicato da Yamamoto Soseki (a volte chiamato il padre del moderno tenkara). È interessante notare che, sebbene fosse un appassionato pescatore e con i mezzi per pubblicare libri, Yamamoto-san fungeva principalmente da portavoce per le abilità e le conoscenze del suo amico Dr Sugimoto. Si può dire che la nascita di tenkara come passatempo cominci da qualche parte intorno agli anni '60 e '70 - prendendo il ritmo dagli anni '80 in poi. Gli scritti di Yamamoto Soseki erano vitali per questo.

Fu anche negli anni '80 che Yuzo Sebata fondamentalmente inventò l'esplorazione "genryu" ad alto rischio, follemente avventurosa, combinata con la pesca a tenkara. Prendendo ispirazione da Matagi e Shokuryoshi (Sebata san conosceva il padre di Yamada-san - Shigeo Yamada - si scopre! Shigeo è raffigurato a destra dell'orso nella foto di Matagi sopra ...), Sebata san si arrampicava, nuota ( come puoi vedere dalla foto di Minamiya-san in basso), foraggia la terra e persino accampati all'interno delle vecchie caverne e rifugi Matagi per settimane alla volta per accedere alle zone più remote e incontaminate del fiume di acqua salata.

Sebata san crossing a genryu stream

Questi flussi di acque salmastre sono chiamati "genryu".

I racconti delle sue avventure erano popolari nelle riviste di pesca dell'epoca - e proprio per questo Sebata san si trovò ad aiutare l'editore della rivista "Tsuribito" (Pescatore) a organizzare un dibattito. Articoli che descrivono la forma di pesca a mosca senza bobina che Yamamoto Soseki ha iniziato a promuovere a volte la chiamavano "pesca a mosca" (kebari-tsuri) e talvolta tenkara o tenkara-tsuri. Sebbene sia perfettamente naturale dal punto di vista della pesca con "kebari" (giapponese per "mosche artificiali"), questo lettore spesso confuso - che è stato anche esposto alla normale pesca con la canna e mulinello / western "pesca a mosca".

A causa del suo status ben noto (e probabilmente in gran parte alla sua personalità forte e carismatica), a Sebata-san è stato chiesto il suo consiglio. La sua risposta è stata che le tecniche di "senza mulinello" che derivano dalla tradizione Shokuryoshi dovrebbero essere chiamate tenkara - e il canna da pesca e mulinello dovrebbe essere chiamato pesca a mosca.

E così è stato da allora in poi!

La prima generazione dopo Soseki

La prima ondata di importanti pescatori di tenkara che presero il testimone e portarono avanti lo sport includevano persone come la dottore Ishigaki (che fu incaricata di presentare una serie di documentari su una serie di maestri negli anni '80). Il ruolo di presentatore televisivo insieme a libri e articoli ha permesso a Ishigaki-sensei di diventare un'autorità di spicco, assumendo infine una sorta di ruolo non ufficiale di ambasciatore del tenkara. Il titolo "sensei" è naturalmente aggiunto perché è un professore universitario, con sede presso l'Aichi Institute of Technology (non è una cazzata tentare di rendere più giapponese!).

Diverse altre figure tenkara apparvero nei media di pesca giapponesi dell'epoca (spesso recitava con la dottore Ishigaki nei video della serie TV "Weekly Sunday Fishing"). Un immenso ringraziamento a David Walker per la sua ricerca su questo e altre informazioni trovate da David può essere visto qui: https://discourse.10colorstenkara.com/t/dr-ishigakis-weekly-sunday-fishing-video-series/32).

Queste figure includevano persone come Hiromichi Fuji, Masami Sakakibara, Sebata-san, Keiyū Takekabu e Katsutoshi Amano. Naturalmente, nel tempo, le esperienze e le preferenze di tutti questi professionisti si sono sviluppate in direzioni leggermente diverse. Quando ognuno dei loro stili caratteristici di tenkara si è evoluto, hanno iniziato a formare "campi" leggermente diversi di tenkara.

Ad esempio, Masami Sakakibara ha abbracciato l'uso e lo sviluppo delle linee di livello - mentre Hiromichi Fuji riconosce solo le linee avvolte come vero tenkara. Se hai bisogno di rispolverare tutte le diverse linee di tenkara - puoi leggere l'intera storia su questo link:

https://www.discovertenkara.com/ultimate_guide_to_tenkara_lines.html.

Questo sviluppo di diversi "sistemi solari" attorno a figure specifiche nel tenkaraverse (!) È ovviamente incredibilmente complesso e probabilmente impossibile da descrivere completamente. Invece, è sufficiente sapere che (come per qualsiasi attività di cui le persone sono appassionate) ci sono alcune scuole diverse ... MA, tutte le scuole in Giappone hanno una relazione molto chiara con quello che hanno fatto quei bravi ragazzi di Shokuryoshi per procurarsi del cibo le loro famiglie. È molto lontano da "basta fare qualsiasi cosa e puoi chiamarla tenkara" ...

All'interno di questa generazione - c'era una piccola avanguardia di pescatori ultra-dotati che si trasformarono in praticanti tecnicamente brillanti. Soprannominati i "acrobati di tenkara" - tre dei loro membri di spicco erano Yoshiyuki Mushu, Kazuo Fujiwara e Masami Sakakibara. Ognuno di loro aveva speciali abilità di livello successivo che li distinguevano. Mentre Sakakibara-san (Tenkara-no-Oni) è ora più lontano da quel gruppo, Fujiwara-san e Mushu-san si vedranno ancora e confronteranno le note in vari eventi.

Yoshiyuki Mushu

Yoshiyuki Mushu

Cambiando direzione, hai la gente che segue un percorso simile all'esplorazione del genryu di Sebata-san - come Keiichi Okushi, Keiichi Ito, Jun Maeda e altro ancora. Puoi imparare di più sui 3 "tipi" fluviali principali (Honryu, keiryu e genryu) che sono presi di mira per la pesca a mosca e la tenkara qui: https://www.discovertenkara.com/whats-the-link-between-organised-violence-and-japa.html.

Sappi solo che un vero flusso "genryu" è uno che è accessibile solo con escursioni impegnative, ed è lontano dalla strada più vicina.

Per i tossicodipendenti genryu la pesca è solo una piccola parte dell'intera esperienza. La possibilità di fare escursioni, arrampicare, fare il rough-camp, nuotare con un pack completo, attraversare l'acqua bianca usando le tecniche di corda e sopravvivere al terreno difficile, se combinati insieme, crea il 90% dell'esperienza. Infatti, assumendo tutte quelle altre abilità e difficoltà, "vinci" il privilegio di lanciare la tua mosca su pesci vergini.

In questo modo, i pesci sono un po meno schizzinosi su quale sia l'esatta tecnica di pesca che usi, ma devi avere eccellenti capacità e conoscenze di sopravvivenza ed essere disposto a sudare i proiettili per guadagnare il diritto di lanciarti contro di loro. Keiichi Okushi descrive specifici viaggi di genryu nel sito tenkara-fisher di Adam Trahan - ed è stato anche abbastanza gentile da scrivere una serie sulla filosofia e la cultura della pesca del genryu anche qui:

 https://www.discovertenkara.com/keiichigenryuaddict.html

Tenkara: la seconda generazione

Ora stiamo arrivando nel momento in cui i pescatori di talento hanno studiato con una o più delle figure di grande talento della prima generazione "dopo Soseki". Ovviamente i confini non possono essere perfettamente ordinati, ma il livello di abilità e la profondità delle conoscenze viste in pescatori come Kazumi Saigo e Kazunari Kimura sono stupefacendi. Ci saranno molti più eccellenti pescatori là fuori, sotto il radar con abilità sorprendenti da condividere se saremo abbastanza fortunati da scoprirli. Ovviamente, attraverso Tenkara in Focus, hai già avuto la possibilità di vedere gli approcci tecnici e profondamente ponderati di Kazuo Kurahashi e Go Ishii per nominarne solo due.

Kazumi Saigo - aka Ajari

Kazumi Saigo (AKA "Ajari")

Allo stesso tempo, ci sono ancora maestri pescatori di tenkara che hanno vissuto la vita di uno Shokuryoshi professionista. Non si sono tutti estinti come spesso viene riportato ... Alcuni lo fanno ancora oggi per almeno parte della loro vita - il che è semplicemente incredibile. E devi solo considerare le conoscenze di Hirata-san su come aumentare la percentuale di hook-up nelle presentazioni downstream (controllando l'angolo della lui linea di casting) per rendersi conto di quanto sia preziosa anche una vera conoscenza professionale.

Guarda questo spazio per la masterclass di Hirata-san nella Stagione 2 di Tenkara in Focus dove insegna quel segreto e molti altri...

Fuori dal Giappone: una nuova galassia nel "Tenkaraverse"

Nel 2009, Daniel Galhardo ha realizzato qualcosa di notevole. La sua azienda (Tenkara USA) è stata la prima a produrre e distribuire con successo attrezzatura e informazioni di Tenkara al di fuori del Giappone su larga scala. Parallelamente (inizialmente accompagnando Daniel nella ricerca in Giappone) Chris Stewart ha istituito TenkaraBum come mezzo per distribuire canne di tenkara costruiti in Giappone, in occidente. Il genio era ormai fuori dalla bottiglia e in libertà negli Stati Uniti e oltre. Sono seguite più aziende e il mondo ha guadagnato un'industria occidentale di tenkara che ha alimentato un picco di interesse in Giappone. Un bel effetto boomerang.

La rapida espansione oltre il luogo di nascita di Tenkara fu aiutata dall'importante supporto e guida del Dr. Hisao Ishigaki. Come spiega nell'episodio 1, Stagione 1 di Tenkara in Focus, la dott.ssa Ishigaki è in missione per convertire le persone al godimento di tenkara (specialmente da altre forme di pesca in Giappone). Diventando il "padre di tenkara" di Daniel Galhardo, la collaborazione ha permesso di diffondere rapidamente un messaggio sulla "barriera bassa" di tenkara alla partecipazione e su una filosofia minimalista di "una mosca solo".

Questa rimozione delle barriere percepite è perfetta per incoraggiare i nuovi arrivati. Si tratta di una combinazione eccellente per un'azienda che porta un concetto vecchio ma scarsamente familiare a un pubblico di pesca a mosca scettico. È anche il modo migliore per incoraggiare un pubblico non di pesca a provarlo ... Il "campo Ishigaki" di tenkara è un meme di grande successo (l'idea è facilmente passata).

Grazie a questa rapida globalizzazione e al risveglio della curiosità, ora c'è bisogno che siti come il nostro condividano idee sui prossimi passi oltre la tua prima esperienza di "conversione" di tenkara. Essere in grado di riempire alcune delle aree vuote della "mappa di tenkara" che circonda il filone più conosciuto di "Ishigaki / Galhardo" è il tenkara in cui otteniamo i nostri calci (e ho fatto un inizio con il contenuto di questa pagina). Spero che arricchisca la tua esperienza e le tue opportunità in streaming e al volo anche legando il vizio.

per iniziare, guardiamo attentamente canne di tenkara.

Canne di Tenkara

Shinaemon Toyama's Bamboo Rod

La canna vera di Toyama Shimaemon

All'inizio - e così per la stragrande maggioranza della storia di tenkara - una verga di tenkara sarebbe un singolo bastoncino di bambù. I gambi vuoti, le potenti fibre di cellulosa e il rastremazione naturale creano incredibili materie prime per le canne da pesca di tutti i tipi. Naturalmente, molte specie di bambù crescono ovunque nelle zone montuose giapponesi. Dovresti essere un idiota per non sfruttare il suo potenziale. N.B. Non prendere in considerazione nemmeno l'acquisto di uno senza controllare il nostra  guida per scegliere una canna di tenkara.

Shinaemon ToyamaSiamo fortunati ad avere una fantastica immagine di una canna storica - di proprietà di Shinaemon Toyama (vedi il secondo paragrafo sotto il secondo set di mosche qui: http://www.hi-ho.ne.jp/amago/b-streams/flytying/tenkara.html); uno shokuryoshi e guida alpina del diplomatico britannico Ernest Satow che descriveva la pesca in stile tenkara nei diari del XIX secolo in Giappone.

Nel DVD Volume 3 di "Alla scoperta di Tenkara", Shōichi Saitō ha descritto come shokuryoshi nel suo villaggio avrebbe scavalcato le montagne verso la valle successiva portando con sé canne di bambù di un pezzo e cesti di pesce, riportandoli ad appendere ad asciugare da una griglia di bambù come cibo per gli abitanti del villaggio.

Allo stesso modo, Yamada-san di Akiyamago ci ha mostrato le canne di bambù di suo padre e di suo zio. Questi erano sicuramente "strumenti del mestiere" per lo shokuryoshi indurito. Un elemento interessante era il loro uso di un manico di legno separato, piuttosto pesante (lungo circa 1 metro) che serviva a controbilanciare le canne di bambù lunghe e rigide (che altrimenti erano un pezzo unico). Quelle maniglie erano fatte in modo che una qualsiasi delle canne che suo padre nascondeva in vari posti lungo le percorsi dei suoi punti di pesca si adattasse a quell'unica maniglia. In quel modo, aveva sempre una canna di scorta nelle vicinanze in caso di rottura.

Quelle aste lunghe, forti (e piuttosto rigide) erano usate per trascinare rapidamente un pesce sulla riva per essere spediti, sventrati, avvolti in foglie di bambù e posti in una cantra. Un metodo di preservazione comune, utilizzato anche dalla famiglia di Yamada-san, è "Yaki garashi" - dove i pesci vengono asciugati su spiedini arretrati dal fuoco principale di un fuoco di carbone. Questo non cuoce o fuma il pesce, ma renderlo osso secco impedisce loro di ammuffire e rovinarsi durante un lungo inverno in montagna.

Shokuryoshi più moderno e i suoi discendenti che catturano il pesce per il cibo preferiscono ancora canne molto lunghe, forti e rigide per il loro tenkara per lo stesso motivo di un veloce e senza fronzoli di pesce da mangiare. Funzionano anche bene con linea di pesca a "linea di pesca della coda dello stallone" che ha un sacco di peso di fusione. Gamakatsu sono piuttosto famosi per la loro capacità di produrre canne di questo tipo - e questa qualità ha un prezzo adeguato (nel campo da 500 $ a 600 dollari).

Le moderne canne in grafite ora sono abilmente fatte per essere telescopiche (in genere 8 o 9 sezioni) - e questo le rende incredibilmente portatili. Questo è un ottimo abbinamento per uno stile di pesca a mosca altamente mobile che potrebbe essere combinato con lunghe escursioni e persino campeggio.

È interessante notare che i pescatori attualmente all'avanguardia del tenkara come passatempo (e che praticano la presa e il rilascio per proteggere i preziosi stock di pesci selvatici), si sono mossi molto verso canne molto più flessibili che sono in grado di lanciare linee di livello molto leggere. La popolarità della pesca con l'amo in Giappone ha reso la pesca estremamente tecnicamente impegnativa nei fiumi che sono abbastanza accessibili al pubblico. Quindi, in responase, le tattiche / gli strumenti e i materiali preferiti si sono evoluti per rispondere a questa sfida.

Discover Tenkara Karasu Rod and Iwana

Ci sono solo un numero molto limitato di luoghi in cui la pregiata fibra di carbonio giapponese e il tessuto in resina possono essere sapientemente formati e "grigliati" per produrre grezzi di altissima qualità. Quel piccolo numero di produttori reagisce alle richieste specifiche delle principali società canne in Giappone per produrre tenkara (e altre) canne di qualità e consistenza senza pari. Siamo incredibilmente fortunati che le nostre canne di tenkara Karasu siano prodotte come parte dell'industria di aste giapponesi di alta gamma.

La cosa importante da capire è che qualsiasi modello di canna è sempre un complicato compromesso tra rigidità, leggerezza, forza, lunghezza, equilibrio e "recupero" (o quanto è facile fermarlo "ondeggiando" dopo aver terminato il colpo di lancio). È incredibilmente difficile produrre una canna da casting ad alte prestazioni che sia:

  • Molto più lungo delle normali canne da mosca per la trota
  • Capace di essere caricato da linee di più leggere
  • NON squilibrato - anche senza una mulinello attaccata

Al giorno d'oggi, finché sai cosa stai cercando, è davvero difficile comprare una verga di tenkara veramente terribile. Dopodiché, si tratta di abbinare le tue preferenze al tuo budget come con qualsiasi cosa nella vita.

Wazao

Yamano san wazao

Forse lo sviluppo moderno più affascinante in tenkara è il “wazao” stile di bambù intero laccato urushi della costruzione della canna… Questo metodo è quello di fare canne è molto vecchio in Giappone. Originariamente, queste squisite canne sarebbero state di gran lunga al di fuori della portata di Shokuryoshi e riservate ai membri di élite della società. Ma ora, l'abile produttore di Wazao Masayuki Yamano (Yamano-san) si è interessato al tenkara e alla vasta gamma di altri metodi di pesca utilizzati per le sue canne.

Masayuki Yamano

Comprendendo le tecniche di tenkara, è stato in grado di produrre canne wazao assolutamente belle con le giuste caratteristiche per la pesca del tenkara. Questa moderna applicazione di una tradizione antichissima è un modo fantastico per mantenere vive e rilevanti le tradizioni della pesca a mosca e dell'artigianato.

Guadino Tenkara

Esiste uno stile giapponese di guadino (spesso con un telaio fissato ad un angolo rispetto al manico) che ora è associato a tenkara. Queste guadino sono chiamate "tamo" e in realtà non sono un parte di tradizionale del tenkara. Invece sono qualcosa che è stato importato negli ultimi tempi da uno stile molto prestigioso di pesca keiryu per una specie conosciuta come "ayu" (pesce dolce, Plecoglossus altivelis). Shokuryoshi, d'altra parte, trascina velocemente un pesce a terra e lo uccide senza usare un tamo ...

Nella pesca ayu si usano canne molto lunghe (lunghe da 8 a 10 metri) con un amo vivo e treble hook rig. Il pesce vivo innesca la risposta territoriale di un Ayu nel fiume, che viene poi "sporcamente agganciato" sui ganci acuti posteriori. Entrambi i pesci vengono quindi infilati nella guadino o "tamo" che si trova sulla cintura del pescatore. L'angolo del cerchio guadino lo aiuta a comportarsi come un cesto, pronto a ricevere il pesce anche se non hai il tempo di tirare fuori la dalla cintura e tenerla fuori per catturare il pesce.

La pesca di Ayu in questo modo è piuttosto polarizzante - con fan accaniti e persone che non ne apprezzano in egual misura. Ma il tamo è certamente un ottimo strumento che può anche essere molto utile per una buona cattura e rilascio della pesca del tenkara.

Seth Leach TamoI tamo tradizionali sono prodotti selezionando una specie di albero (spesso specie di pino in Giappone, anche se "tamo" è una specie di frassino giapponese). Il ramo centrale deve essere più spesso... Il rami laterali deve essere piegato e cotto a vapore in una forma circolare e mettere da parte per asciugare in modo che non si divida. Quando è asciutto è pronto per la finitura e la decorazione. Tradizionalmente i tamo sono finiti con molti strati di vernice urushi. Conchiglie di mare sono intarsiate negli strati di vernice per creare un effetto glitter e una varietà di legature e frustate possono essere utilizzate per aumentare la bellezza naturale del legno. La rete viene fissata al telaio del telaio utilizzando usando nodi speciali, evitando la necessità di infilarsi nella In giapponese "ke" significa pelo o piuma. Hari significa ago o, con un leggero aggiustamento al carattere kanji, significa anche amo da pesca (che erano fatti con aghi da cucito piegati in passato). Quando le parole che iniziano con i suoni "h" vengono unite alla fine di un'altra parola; è più facile dire "b" che "h". Per questo motivo, "hari" diventa "bari" nella parola "kebari". Qui puoi anche trovare una  guida completa delle mosche tenkara Ma ecco una breve introduzione per farti andare ...

Discover Tenkara Jun Kebari

Una goffa traduzione letterale di kebari è quindi un "gancio di piuma", ma ovviamente il suo vero significato è "mosca di pesca".

Esiste una vasta gamma di modelli di kebari in Giappone, anche se la maggior parte di essi sono progettati come mosche bagnate (in altre parole, NON pescati come mosche "secche" che galleggiano sull'acqua). Invece il pescatore controlla la profondità della mosca dall'angolo e dalla posizione della punta e della linea dell'asta una volta che il cast è stato fatto. In questo modo, anche le mosche bagnate con la hackle rigida possono essere pescate sopra, dentro o sotto la superficie a seconda di cosa fai con la tua linea di colata.

Nonostante l'apparizione sorprendente delle mosche inverse giapponesi (sakasa kebari - dove "sakasa" significa "rovescio"), queste mosche iconiche sono state trovate per costituire solo circa un quarto di tutti i modelli di tenkara in un sondaggio fatto dal ricercatore e artista di kebari Yoshikazu Fujioka.

Discover Tenkara Sakasa Kebari

Inoltre, non è vero che ogni villaggio o area aveva solo un particolare modello di mosca che tutti i pescatori della regione avrebbero usato. A volte puoi individuare forti somiglianze (o anche pattern identificabili) che sono stati tramandati da insegnante a allievo - ma c'è sempre una vasta gamma di variazioni locali. La meravigliosa raccolta di esempi di kebari di Fujioka-san è catalogata in base al luogo in cui ha trovato ogni esempio. Ciò offre una grande possibilità di abbinare il design di una mosca alle condizioni dei fiumi in cui sono stati pescati. È importante rendersi conto che Fujioka san non sta dicendo che "questa mosca è l'unica che chiunque usi in questo villaggio". Invece è più come "Ecco un esempio di una mosca. L'ho trovato in questa parte del Giappone ".

Non solo, ma è molto insolito trovare tenkara pescatori in Giappone che si limitano a pescare con una sola mosca. Ci sono alcuni esempi di ciò - ed è un'ottima dimostrazione di quanto siano importanti tutte le tue altre abilità di pesca quando si tratta di qualsiasi tipo di pesca a mosca. Probabilmente era più comune tra gli storici Shokuryoshi che stavano pescando in fiumi relativamente non pressati (dove catturare e uccidere centinaia di iwana in un giorno era molto comune). Una volta trovato un metodo efficace adatto alle condizioni del fiume e alle preferenze del pesce, una mosca che avrebbe funzionato bene per quel metodo poteva essere identificata.

Quando una mosca è già riconosciuta come "cibo" per un pesce, i pescatori di tenkara (vecchi e moderni) si concentrano molto più su come i materiali di quella mosca aiutassero il pescatore a farlo funzionare correttamente.

Yamada san Akiyamago kebari and English Brown Trout

Un brillante esempio di questo è Yamada-san che, quando abbiamo chiesto perché ha usato il pavone per il corpo delle sue mosche, ha risposto "Perché assorbe bene l'acqua e questo rende più facile capovolgere e lanciare ulteriormente". Un altro grande esempio è Masami Sakakibara che lega i piumi del gallo con la la pallida superficie interna rivolta verso l'occhio del gancio. In questo modo, quando il linea è sotto leggera tensione e la mosca è affondata, il lato chiaro della piuma è rivolto verso i pescatori ed è ben visibile. Quando quel disco pallido scompare, puoi impostare il gancio!

Oni Kebari Stiff hackle

Usare la parte inferiore pallida di quella hackle come "indicatore di abboccata" invece di un'imitazione di una particolare specie di mosca è una descrizione perfetta della differenza nel disegno della mosca di tenkara da approcci di legatura di mosche occidentali a "copia stretta".

Penso che questo modo "funzionale" di progettare il kebari - e come quei modelli si abbinino perfettamente a presentazioni diverse - sia per me una parte importante del divertimento di tenkara. È anche un ottimo motivo per introdurre questi metodi di presentazione ...

Pesca Tenkara

Il modo in cui ogni metodo di presentazione può essere scelto per abbinare le condizioni - e come abbinare il design del tuo mosca a quel metodo - questo ha riempito il mio intero libro per descriverlo chiaramente. MA, una rapida introduzione ad alcune presentazioni di tenkara ti aiuterà sicuramente a farti un'idea delle cose. Puoi anche scoprire di più nelle nostre lezioni via email gratuite (vorresti che alcuni di questi lezioni fossero tradotti in italiano? Mandami una email su paulgaskellflyfishing@gmail.com)

Prima di tutto, non trascurare il buon vecchio cast "mosca prima" (dove solo la mosca atterra sull'acqua) e una deriva morta da tre a sei secondi. È una tattica di incredibile successo, specialmente quando sai come continuare a muoverti e coprire sempre più acqua. È inoltre possibile ottenere alcuni trucchi vitali del mestiere su questa pagina Web: https://www.discovertenkara.com/how-to-become-an-expert-in-japanese-tenkara-tactics-part-one.html.

Tenkara Fly First cast to the sweet spot distance

Ancoraggio o "tome-zuri" - questo è il punto in cui il kebari piumi rigido brilla davvero. Puoi usarli come mini rampini per bloccarli in qualsiasi piccola corrente che scorre via da te. In questo modo, puoi mantenere il mosca statica e vulnerabile finché un pesce non cede e dice "vabbè, potrei anche mangiarlo".

Tomezuri

Scanalatura - Non so se questo ha un nome proprio in giapponese, ma è SPESSO usato. Nei potenti fiumi del Giappone, vaste aree del torrente sono troppo veloci per ottenere una deriva efficace. Questo è un peccato, perché ci sono spesso chiazze lente di acqua vicino al letto del fiume sotto quelle veloci correnti superficiali. È lì che i pesci possono sedersi e aspettare che la corrente porti loro del cibo. Una soluzione è quella di percorrere la strada dei pescatori da competizione e utilizzare mosche ponderate per perforare le correnti superficiali veloci. Un'altra opzione è pescare a valle e rallentare la tua discesa al di sotto del ritmo del vero corrente del fiume. Questa può essere una tattica incredibile nel giorno giusto...

Slotting

Yokobiki (tiro laterale). Questo è ottimo per trote e salmerini; spesso inutile per i temoli europei ... ma puoi iniziare a capire perché questi schemi morbidi e mobili potrebbero diventare molto efficaci!

Yokobiki tenkara manipulation

Puoi trovare molte più informazioni sulle tattiche di presentazione (come sceglierle e abbinarle a mosche specifiche) nel libro "How to Fool Fish with Simple Flies"...

Quindi, insieme a tutti i nostri altri contenuti scritti e video su questo sito e disponibili nella nostra gamma completa di prodotti informativi, spero che questa pagina panoramica vi abbia dato spunti di riflessione. Se hai imparato qualcosa da questo, usa i pulsanti di condivisione social per passarlo, in modo che anche i tuoi amici possano trarne beneficio.

Grazie mille!

Paul